Residenza Papale

2004-Restauro-presso-la-residenza-Papale-di-Villa-Buon-Viaggio-OrvietoNel 2004 i proprietari di Villa Buon Viaggio (ex residenza papale) sita nei pressi di Orvieto (TR), chiedono ad Alessandra Letteri di restaurare alcuni affreschi interni alla struttura, ex residenza estiva di Papa Pio IX. Il soffitto che vedete era stato molto compromesso. Il disegno era solo a tratti riconoscibile: l’incuria, lo sporco e l’umidità lo avevano quasi cancellato.

L’artista ha provveduto a: intonacare diverse zone, consolidare con punture apposite, stuccare, carteggiare, ripulire, disegnare con lo spolvero la parti mancanti. Per effettuare questo intervento il restauratore deve tener conto dei pochi segni rimasti ed unirli per ridisegnare l’antica composizione. Dopo il disegno è stato opportuno ritrovare tutte le tinte. L’artista ha utilizzato terre naturali e vegetali. Consolidamento e ripresa pittorica quindi, per recuperare l’antico soffitto.

Il rosone, le cornici e gli stucchi laterali, sono dipinti a trompe-l’oeil mentre il fondo è costituito da motivi floreali bidimensionali. E’ interessante, infatti il connubio tra la finta tridimensionalità e “l’à plat” di questi ultimi, che rendono molto leggera la composizione dandole respiro. Il lavoro di un buon restauratore non si deve vedere. Il soffitto che ora ci appare è molto vicino a quello che Pio IX osservava la sera coricandosi nel letto di questa camera sita in una delle più belle ville storiche di Orvieto.